Ecco una nuova prospettiva sul perché le coppie litigano. Parlo delle coppie che litigano sempre per lo stesso motivo che agli altri risulta incomprensibile.

Bert Hellinger parla di “doppio spostamento”: qualcuno prende su di sé, un sentimento, ad esempio la rabbia, che il partner, irretito nel destino di un suo avo, prova per qualcun altro. Ciò significa che non solo un membro successivo della famiglia si fa carico di un sentimento al posto di un membro precedente, si sposta anche l’oggetto.

In altre parole, la rabbia di cui ci si è fatti carico deve trovare qualcuno, un altro che non ha alcuna colpa, sul quale riversare la rabbia di un proprio antenato.

Quando qualcuno combatte per il diritto e l’ordine, spesso combatte per il diritto all’appartenenza o all’ordine di un membro della sua famiglia esistito anche molte generazioni prima. Il fervore è acceso, a volte davvero incomprensibile.

Se vi riconoscete in un meccanismo nel quale litigate con il vostro partner e siete attoniti di fronte ad un fervore che prescinde dalla situazione reale, con accuse immeritate; se viceversa non potete fare a meno di accusare, ma qualcosa tuttavia vi sfugge, non perdete l’occasione di partecipare ad un seminario di costellazioni familiari o ad Amarsi e Amare.

Non lasciate mai intentata la strada per la felicità, o almeno per la tranquillità. Tutti i giorni ricevo testimonianze di chi ce l’ha fatta. Forza! Vi aspetto.

 

Un caro saluto a tutti voi!

Daniela